Ecco alcune deliziose alternative al caffè. Un tempo venivano chiamati semplicemente "surrogati"; oggi, invece, le bevande ottenute da orzo, segale, avena, legumi, radici di cicoria, vengono chiamate sostituti del caffè e vengono anche apprezzate per le loro qualità organolettiche, scrollandosi finalmente di dosso l’etichettatura di bevande dei poveri e dei periodi di crisi economica.

Per accompagnare ogni momento della nostra giornata, non solo a colazione ma anche in qualunque altro momento, persino dopo cena.

Sostituti del caffé

Filtra i prodotti